Home

Il segreto di Despacito

17 luglio 2017 Sparla che ti passa


E’ il tormentone dell’estate 2017 e non solo. La canzone ‘Despacito’ dei portoricani Luis Fonsi e Daddy Yankee ha monopolizzato le classifiche di tutto il mondo, fino a diventare la canzone del decennio. Può piacere o no, ma sta di fatto che le note di ‘Despacito’ restano a lungo nella testa di chiunque le ascolti. Perché? Persino la scienza si è interessata al fenomeno e ha tentato di rispondere a questa domanda. Jessica Grahn, scienziata della Western University del Canada, ha spiegato alla BBC Mundo che “la musica attiva aree del cervello collegate al suono e ai movimenti, ma anche alle emozioni”. Secondo la Grahn, le canzoni che più ci piacciono sono quelle che generano maggiore comunicazione tra le aree del cervello legate al suono e alle emozioni. Fondamentali poi sono 2 elementi: il ritmo e l’imprevedibilità.


Lascia un feedback

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Cliccando sul tasto "invia" dichiaro di acconsentire al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/2003 e di aver letto l'informativa sulla privacy presente a questo link