Home

Una app fa parlare le foto

21 Aprile 2017 Redazione Company


In un vita sociale digitale dominata dalle immagini, dove da Facebook a Snapchat le foto hanno preso il posto delle parole, le persone con disabilità visive – 325 milioni nel mondo – rischiano di essere tagliate fuori. Proprio per favorirne l’inclusione è pensata FotoOto, un’applicazione che fa parlare gli scatti in modo da renderli ‘visibili’ agli ipovedenti. Sviluppata da Publicis Pixelpark, la app ha un sistema integrato di riconoscimento dell’immagine grazie a cui legge ad alta voce la descrizione degli elementi presenti nella foto.


Lascia un feedback

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Cliccando sul tasto "invia" rilascio il consenso al trattamento per finalità di marketing come al punto 2 dell' informativa sulla privacy e dichiaro di essere maggiore di 16 anni.