Home

La magia dell’Arsenale per Valentino

16 Luglio 2021 Redazione Company


Valentino sceglie Venezia, e l’Arsenale, per presentare su una passerella a filo sulla Laguna la sua idea di Haute Couture autunno/inverno 2021-22. Una scelta del direttore creativo, Pierpaolo Piccioli, che prima della sfilata ha spiegato: “Venezia era parte della visione che avevo avuto sin dal principio. Era l’unico posto al mondo nel quale presentare una collezione del genere, un contesto nel quale non aggiungere o non togliere nulla”. Cornice da togliere il fiato quella dell’evento: le Gaggiandre, due imponenti tettoie acquatiche del ‘500, nella Darsena Novissima, dove gli abiti sono sfilati davanti all’istallazione “Idee di pietra-Olmo”, di Chus Martinez,,per la Biennale Architettura 2021. Di grande effetto, mentre le modelle percorrevano la passerella, i riflessi di colore che vestiti e paillettes riverberavano correndo sull’acqua. Venezia è palcoscenico nel quale la maison sbarca per la prima volta. E lo fa, grazie a Piccioli, con un progetto chesi ispira all’arte, “Valentino Des Atelier”, il nome della collezione, è infatti un incontro di mondi, la moda, e l’arte, che hanno nella creatività il punto d’incontro, e che il couturier ha riunito in una inedita ‘factory’, collaborando con 17 artisti di tutto il mondo, in gran parte pittori. (Ph Ansa)


Lascia un feedback

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Cliccando sul tasto "invia" rilascio il consenso al trattamento per finalità di marketing come al punto 2 dell' informativa sulla privacy e dichiaro di essere maggiore di 16 anni.