Home

Risorgere con l’arte a Padova

9 Luglio 2020 Redazione Company


Dal 24 ottobre, a Palazzo Zabarella, a Padova, sono protagonisti “I Macchiaioli”, con 110 opere, anche inedite, realizzate da maestri come Giovanni Fattori o Telemaco Signorini, Silvestro Lega o Vincenzo Cabianca, espressione di un movimento che si impose sulla scena nella seconda metà dell’800 e che svolse un ruolo di primo piano nella storia dell’arte, e non solo, della nascente Italia unita. Una corrente artistica che testimoniò lo spirito risorgimentale di una nazione e quindi centrale – come ha sottolineato Federico Bano, dell’omonima Fondazione promotrice della mostra, a cura di Giuliano Matteucci e Fernando Mazzocca – appare il sottotitolo scelto: “Capolavori dell’Italia che risorge”, dove fondamentale, in epoca di pandemia da Covid-19, risalta il verbo “risorgere”.


Lascia un feedback

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Cliccando sul tasto "invia" rilascio il consenso al trattamento per finalità di marketing come al punto 2 dell' informativa sulla privacy e dichiaro di essere maggiore di 16 anni.