Home

Le ‘punturine’ post lockdown

25 Maggio 2020 Sparla che ti passa


Dopo il lockdown, agende degli ambulatori estetici di nuovo piene. Molte le signore che, uscite per la prima volta, sono andate dirette a fare le ‘punturine’, ancora prima che dal parrucchiere. Al medico estetico adesso ci vanno anche con il compagno, perché lui gradisce – e come – le cure di bellezza. Sull’uomo però i trattamenti collaudati sulla pelle femminile possono stravolgere i lineamenti che virano verso una femminilizzazione non prevista (e non voluta). I risultati si vedono e non solo sui volti degli over 60 alla ricerca della giovinezza perduta. Su moltissimi giovani labbra più carnose, zigomi innaturali, sguardo paralizzato e sopracciglia alzate all’insù, anche disegnate come quelle femminili saltano all’occhio. Se ne parla al congresso della Società italiana di medicina estetica che dal 22 maggio al 30 settembre riunisce i propri iscritti per il 41/esimo congresso nazionale che, per la prima volta, si svolge interamente online. Il congresso è dedicato alla differenza di genere, stavolta declinata al maschile.


Lascia un feedback

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Cliccando sul tasto "invia" rilascio il consenso al trattamento per finalità di marketing come al punto 2 dell' informativa sulla privacy e dichiaro di essere maggiore di 16 anni.