Home

Lost in Salento

29 Luglio 2020 Sparla che ti passa


Sole e relax. Forse troppo: un pomeriggio da incubo per due turisti svizzeri, una 20enne e un 22enne, finiti nel torpore estivo ben oltre un miglio dalla costa di Ugento a bordo di un materassino. A trascinarli a largo e a far perdere loro l’orientamento e il punto di riferimento dalla riva sono state le correnti che col vento che spira da Nord spingono verso il mare aperto. I due, dopo essersi accorti della situazione divenuta complicata e aver provato inutilmente a tornare a riva, hanno cominciato a urlare e a segnalare la loro presenza ai bagnanti distanti oramai oltre un chilometro. Dopo essersi sbracciati a più riprese alcune persone a riva li hanno notati e hanno avvertito la Guardia costiera che, a sua volta, ha allertato il 118. Sono così partite due moto d’acqua di soccorso del servizio sanitario che hanno individuato i due ragazzi e li hanno trainati a bordo del materassino fino a riva.


Lascia un feedback

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Cliccando sul tasto "invia" rilascio il consenso al trattamento per finalità di marketing come al punto 2 dell' informativa sulla privacy e dichiaro di essere maggiore di 16 anni.