Home

Niente sesso al censimento

9 ottobre 2017 Sparla che ti passa


La Gran Bretagna potrebbe diventare uno dei primi Paesi al mondo a non richiedere nel censimento che sia espressamente specificato il sesso dei suoi cittadini. La proposta è stata fatta dall’Ufficio nazionale di statistica (Ons) e secondo il Sunday Times ha scatenato la proteste delle femministe. Il presupposto è che non sia più obbligatorio specificare la proprio appartenenza di genere per non discriminare i transgender e altre persone che non si riconoscono nella definizione di maschio o femmina. Alcune attiviste, come Stephanie Davies-Arai, sono insorte, affermando che così si nega alle donne perfino il diritto di esistere e di identificarsi come tali. Il cambiamento, che è stato proposto all’interno di un rapporto in previsione del prossimo censimento nel 2021, rischia così di non far emergere un numero preciso di maschi e femmine nel Regno.


Lascia un feedback

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Cliccando sul tasto "invia" dichiaro di acconsentire al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/2003 e di aver letto l'informativa sulla privacy presente a questo link